Home » TALENTO ITALIANO » TALENTO ITALIANO — Pulivan, da trent’anni unica nel lavaggio dei tappeti

TALENTO ITALIANO — Pulivan, da trent’anni unica nel lavaggio dei tappeti

Nella storia di quest’impresa leccese, divenuta leader del sud Italia, si intrecciano organizzazione industriale e vocazione artigiana. E tutto matura in famiglia, dai tappetini d’auto che Ivano Piano lava nell’officina del padre all’azienda oggi condotta assieme a moglie e figli. Un crescendo di successi dovuto alla scoperta di un mercato poi conquistato grazie a una sintesi mirabile fra alta tecnologia e intervento umano, basata su lavorazioni lunghe e dedicate

Chi lava tappeti, fra le più grandi e complesse invenzioni dell’ingegno umano per dimensioni, materiali e ordito artistico, sa di non dover retrocedere di fronte a nulla. Nemmeno se, per effetto di un’irruzione del Sogno nella realtà, gli portassero da rimettere a nuovo il leggendario tappeto su cui, durante l’inverno, il re di Persia Cosroe II, vissuto nel settimo secolo dopo Cristo, consolava la propria anima immalinconita contemplando le meraviglie della primavera. “Alla Pulivan siamo predisposti alle sfide, diversamente non avremmo scelto di lavare tappeti, notoriamente fra i capi più difficili e delicati per una lavanderia” conferma Ivano Piano, titolare dell’azienda di Melpignano, in provincia di Lecce. E aggiunge: “E’ così nota questa nostra vocazione al cimento con ogni tipo di problema, che non a caso si rivolgono alla Pulivan clienti non solo della Puglia, ma di tutto il centro-sud Italia”. Hanno imparato a farlo anche tante lavanderie che sanno di mettere nelle mani giuste i tappeti dei loro clienti, affidati a un’azienda leader di questo mercato da trent’anni esatti, essendo stata fondata nel 1989.

A questo risultato si è giunti tramite la capacità di trattare ogni tipologia di tappeto, che può essere un persiano o un manufatto ispirato dal design dei nostri giorni, attraverso un ciclo di lavorazione dedicato, dove la tecnologia di macchine d’eccellenza e l’intervento umano si intrecciano nel modo più funzionale.

D’altra parte, organizzazione industriale e filosofia artigiana si fondano da sempre nel Made in Italy migliore per competitività di struttura ed esclusività di servizio. Di questa sintesi la Pulivan è un esempio mirabile, e per capire la sua genesi è sufficiente mettere a fuoco la tipica storia di un’azienda familiare. “Tutto comincia dall’officina di mio padre Giovanni Piano – racconta Ivano Piano – dove, da ragazzo, nei primi anni ’80, inizio a lavorare nel reparto autolavaggio. All’epoca vanno di moda gli interni in tessuto, per cui decido di dotarmi di qualche prima macchina, compreso un forno acquistato per l’asciugatura delle tappezzerie auto, da lì il passo al lavaggio degli arredi è stato semplice.

È la classica scintilla da cui nasce un’impresa. “Molto presto capisco che il bene domestico più trascurato dalle lavanderie dell’epoca è il tappeto – spiega il titolare della Pulivan. – Molti non lo trattano proprio, e gli altri se la cavano con soluzioni più o meno di fortuna, di cui i clienti sono costretti ad accontentarsi in mancanza di alternative”.

“È stata una bella sfida, agli inizi – rivela Ivano Piano – perché negli anni ’80 e ’90 le macchine professionali dedicate al tappeto erano poche e costosissime. Attraverso un’indagine di mercato sono riuscito ad individuare alcune aziende che potessero rispondere alle mie esigenze e da lì è iniziato lo sviluppo grazie a cui un lavoro esclusivamente manuale si è trasformato in industriale-artigianale.

Una volta avviata dal punto di vista tecnologico, la Pulivan prende con decisione la strada che la porta a diventare leader del settore in tutto il sud Italia. Il nuovo impianto di lavaggio realizzato da Pulivan, ha come peculiarità le lunghe tempistiche di lavaggi: i capi vengono trattati ad acqua per 30 minuti, lungo un percorso che comprende battitura, fissaggio del colore, trattamento con tensioattivi e igienizzazione; sistema pressurizzato DSP (brevettato da Pulivan), vasca di lavaggio a immersione e trattamenti finali di neutralizzazione, igienizzazione e profumazione.

A questi ultimi processi, compiuti dalla macchina, si aggiungono quelli di personale altamente specializzato e formato, che esegue ogni tipo di intervento di ripristino del tappeto: sistemazione bordi e frange, coloritura nodi, interventi di restauro di qualsiasi tipo. Inoltre, l’azienda effettua trattamenti più specifici come decolorazione, rasatura, trazione, trattamenti antichizzanti. Ciò è ovviamente possibile grazie a un’organizzazione del lavoro tarata su standard industriali, da una rete logistica composta da sei furgoni, pronta a rispondere ad ogni esigenza, da uffici amministrativi che organizzano in maniera scrupolosa ritiri e consegne.

Cuore dell’azienda resta la famiglia: la moglie di Ivano Piano, nonché socia fondatrice di Pulivan, Maria Teresa De Vito, coordina gli aspetti organizzativi, il figlio Giovanni si occupa del controllo di gestione, del marketing e dell’audit interno, mentre all’altro figlio, Leonardo, si fa riferimento per gli aspetti ingegneristici della produzione. Grazie a questa macchina organizzativa Pulivan serve ogni tipologia di utenza: lavanderie, negozi di tappeti e arredamento, hotel, clientela privata in genere.

Rivista Detergo – Novembre 2019

di Stefano Ferrio

Check Also

EDITORIALE — I tempi di pagamento della Pa tra luci e ombre

Marzio Nava – Direttore Responsabile Molte nostre aziende della manutenzione tessile, soprattutto coloro che lavorano …