Home » News » Italia » TALENTO ITALIANO — Bussolini Design, lavanderia multiservice per la Puglia dei grandi eventi

TALENTO ITALIANO — Bussolini Design, lavanderia multiservice per la Puglia dei grandi eventi

Quindici anni sono bastati a tracciare la parabola straordinaria di questo brand barese. I due fratelli Bussolini lo hanno messo in piedi mirando a fornire non solo biancheria di alta qualità, ma anche arredo, catering e quant’altro concorre a definire l’eccellenza di strutture predisposte a organizzare matrimoni “da copertina”, ricevimenti, feste aziendali di grandi marchi. I risultati si vedono da un portafoglio-clienti composto da oltre settanta fra hotel e ristoranti di una regione che tutto il mondo ci invidia     

Elegante, creativo, virtuoso. Tre aggettivi “pesanti”, riferiti a valori indiscutibili. E’ per questo che il servizio di lavanderia industriale di Bussolini Design S.p.A. fa sensazione. Perché sin dalla sua nascita manifesta livelli di assoluta eccellenza grazie ad eleganza, creatività, virtuosità. Le stesse qualità grazie a cui, sin dai primi passi di una storia iniziata quindici anni fa, quest’azienda partecipa da protagonista a matrimoni, party, feste aziendali, ricevimenti ed eventi che fanno della Puglia una delle regioni più mondane dei cinque continenti. Dove si sposano stelle dello spettacolo, vanno in villeggiatura vip da prima pagina, attraccano yacht del più danaroso jet set.

Diversamente non potrebbe essere conoscendo la storia dei fratelli Gianni e Giuseppe Bussolini, imprenditori baresi che il 16 agosto 2004 lanciano sul mercato la loro meravigliosa creatura, la Bussolini Design, con sede nello stabilimento di Gioia del Colle, dove operano attualmente 108 dipendenti. Sono lavoratori che concorrono a realizzare, solo per il settore lavanderia industriale, un fatturato annuo considerevole, a cui contribuisce in modo fondamentale l’apporto garantito da uno staff di assoluta eccellenza.

Idealmente benedetto dal San Rocco che si festeggia ogni 16 agosto, ed è fra i patroni più venerati d’Italia, prendeva così vita in quel 2004 un brand i cui tratti esaltano la bellezza del Made in Italy: gusto artigianale delle finiture, senso del design applicato ovunque, vocazione per il mercato del lusso, Dna ad alto tasso di inventiva e adattabilità. Con il valore aggiunto di quella tipica esuberanza creativa del “Made in Puglia” esaltato da artisti tout court come Carmelo Bene, Renzo Arbore, Domenico Modugno, Antonio Cassano, Michele Salvemini in arte Caparezza.

“Venivo da un percorso professionale dove c’entrava sì la lavanderia, ma anche il design – ricostruisce per noi Gianni Bussolini – per cui, all’improvviso, come sempre quando l’intuito prende il sopravvento, in quel 2004 sento che questi due ambiti, la lavanderia industriale e il design, possono, anzi, devono intrecciarsi in un percorso comune se l’obbiettivo è la conquista di un segmento alto di mercato, inserito sin dal primo momento in una prospettiva di sviluppo multiservice. Ciò significa che fornire di biancheria un grande albergo deve portarmi a lavorare in partnership agli eventi realizzati in quello stesso albergo, garantendo all’occorrenza anche catering, arredo, design. In piena sintonia con mio fratello Giuseppe, nasce così Bussolini Design”. Un format rivelatosi così vincente durante questi quindici anni di storia che sono attualmente in corso trattative con grossi gruppi industriali per trasferirlo anche a nord.

A ennesima dimostrazione di come oggi mercato e comunicazione si fondano in un’unica entità, i risultati di quell’intuizione sfolgorano davanti agli occhi di chi visita in rete i siti connessi a Bussolini Design. Qui tutto si compenetra nel segno di una qualità diffusa, luminosa, multiforme. Dove l’asse portante della lavanderia industriale mette le carte in tavola di una Qualità che si manifesta nei capi forniti da un’azienda tessile partner del gruppo e di un reparto di confezione interna preparato a operare “tailor made”. A ciò vanno aggiunte le formule di lavaggio basate sull’utilizzo di acqua ossigenata, sanificante e igienizzante, oltre a una stiratura duttile e sostenibile, ovvero morbida per tovaglioli, federe e lenzuola, e rigida per tovaglie, coprimacchia e tendaggi. Tutta questa lavorazione è resa ottimale dall’impiego di due capannoni, dove quello utilizzato come opificio industriale è alimentato da pannelli fotovoltaici Sunpower, nell’ottica di una filosofia “green” pienamente sposata da Bussolini Design, come testimoniato anche dall’impiego di quindici furgoni a gas metano, destinati nei prossimi anni a essere convertiti in mezzi alimentati da energia elettrica.

I fr

utti di questo servizio di noleggio biancheria e tovagliato sono riposti nell’attuale portafogli clienti di Bussolini Design: settantuno fra i nomi più lussuosi ed eleganti di hotel, masserie, ristoranti e complessi residenziali dell’indotto turistico pugliese. Strutture a cui l’azienda multiservice fornisce arredo caratterizzato da design di alta caratura Made in Italy, in un catalogo dove, oltre alle abat jour per gala e ricevimenti a cinque stelle, spiccano le poltrone, da sempre fonte di un’attrazione creativa inesauribile per il genio inventivo di Gianni Bussolini. Il quale, dal 2001, non ha ancora finito di moltiplicare le infinite variazioni del suo format “Maggiordomo”, strepitosa poltrona da camera d’albergo che è anche portascarpe e stipetto ove riporre “The Best” del proprio bagaglio personale. Così personalizzata e rilassante che uno può pensare di averne uno in casa, di questi Chester, Butterfly e Napoleone prodotti, ognuno con una personale immagine, dal Bussolini Design.

 

 

di Stefano Ferrio

 

DETERGO

SETTEMBRE 2019

Questo post è disponibile anche in: Inglese

Check Also

COVER STORY — Rotondi group, l’innovazione della lavanderia 4.0

ROTONDI GROUP azienda leader mondiale da oltre 40 anni per la progettazione e costruzione di …