TALENTI ITALIANI — Demi, trent’anni per diventare lavanderia a misura di Sardegna

0
757

booked-417025_1920Con la fresca introduzione del servizio “cash & carry”, per piccole strutture turistiche e privati, si completa lo sviluppo in tutta l’isola di questa azienda di Cagliari, che fattura 8 milioni annui divisi fra sanità e alberghiero. Risultati festeggiati dai 120 dipendenti in memorabili feste

Non passa anno senza festa aziendale per la lavanderia Demi di Cagliari.

mangano pezzi piccoliIl che può sembrare un’affermazione normale, riferita a un tipo di evento che caratterizza le attività di un’azienda sufficientemente evoluta, in grado di dedicare ricorrenti attenzioni al proprio personale. “Solo che, per capire bene di cosa parliamo, bisogna proprio esserci alle feste della Demi” precisa Barbara Piras, assistente alla direzione dell’azienda sarda. E chiarisce: “Ci sarà infatti un motivo per cui sono ogni anno così attese, così vissute… Noi infatti le organizziamo con il chiaro scopo che siano memorabili e trascinanti, inventando apposite animazioni, con il supporto di gag e invenzioni ispirate a programmi cult come ‘Scherzi a parte’. Così condividiamo divertimento, liberiamo emozioni positive e, soprattutto, ci sentiamo squadra anche nel momento della festa, una squadra molto unita, oserei dire assolutamente unica”.

stiro tov 3Quest’ultima, “unica”, risulta la parola chiave. Perché, ammesso che esistano delle classifiche, sempre opinabili, in cui essere primi, risulta molto più utile e vitale essere unici, senza uguali nel fornire servizi, marchiare prodotti, relazionarsi con il mondo. I trent’anni esatti di storia della Demi di Cagliari, ne sono l’ennesima prova, valida anche quando nel 1986 nasceva con il nome di Fleur,  tre decenni vissuti intensamente, visto come la Demi è divenuta struttura di riferimento per la sanità dell’intera Sardegna, con i suoi preziosi “guardaroba” quotidianamente rinnovati in ospedali e istituti d’accoglienza sparsi per l’isola: con il risultato di un 60% di fatturato derivato dalla sanità, da sommare al 40 relativo invece all’industria turistica.

IMG_1984“In ogni settore le dimensioni e il raggio d’azione si espandono – commenta Barbara Piras – come è logico che sia a fronte di continue sfide e investimenti, ma è fondamentale svilupparsi in modo autentico, attuando una crescita dei propri valori distintivi, della propria singolarità”.

Parole che acquistano peso di fronte ai numeri attuali di Demi, che realizza fatturati annui attorno agli otto milioni di euro, opera su un’area produttiva di cinquemila metri quadrati e dà lavoro a sessanta dipendenti fissi più altrettanti a tempo determinato, assunti ogni anno durante quella stagione turistica che resta il perno attorno a cui ruota l’economia di una regione come la Sardegna.

IMG_2105Altra parola chiave, Sardegna. Perché tutta la politica aziendale di Demi è fondata sulle relazioni. Quelle interne, espresse molto bene dalle feste annuali immortalate da video che fanno la gioia di tutti i partecipanti. E quelle esterne, mirate a raccogliere le istanze che di volta in volta affiorano da un territorio sardo dimostratosi in grado di aggiornarsi ai tempi, tramite un’offerta turistica sempre più articolata, resa innovativa vuoi dalla crisi e dalla necessità di superarla, vuoi dai mutati costumi dei turisti-consumatori.

E’ la ragione di fondo per cui la Demi ha lanciato con successo un servizio come il “cash and carry”, sufficientemente impensabile per le lavanderie di una decina di anni fa. “Invece al giorno d’oggi – spiega Barbara Piras – si moltiplicano le strutture recettive piccole e stagionali, e gli stessi villeggianti programmano in modo sempre più personalizzato i propri periodi di vacanza. Abbiamo quindi pensato a bed & breakfast che non prevedono budget per i trasporti, ma anche a un’utenza privata che, in un qualche piccolo borgo, avesse occasionalmente bisogno di tovagliato per organizzare una festa nella propria villa, o per offrire un cocktail dopo una qualche ricorrenza. Da qui l’idea del cash and carry, che i suoi 250mila euro di fatturato annuo ha subito iniziato a portarli, segno che avevamo visto giusto”.

panoramica 1Paga e porta via vuol dire l’accoppiata di questi due verbi inglesi acquisiti ormai dal linguaggio globalizzato. Significa che i clienti di Demi si rivolgono ai tre punti di cash & carry predisposti da Demi a Cagliari, Villa San Pietro e Alghero. Qui ritirano biancheria e tovagliato, versando, oltre al costo del servizio di noleggio, una cauzione che possa coprire eventuali smarrimenti o deterioramenti dei capi. Quando questi vengono riportati, in assenza di problemi, la cauzione viene integralmente restituita. La formula finora funziona e convince, dimostrando una volta di più quanto oggi renda a un’impresa la sua predisposizione “all’ascolto” e all’osservazione del territorio in cui opera.

Panoramica prod“Il dinamismo e la capacità di cambiare sono valori a cui un’azienda non deve mai rinunciare – chiarisce Barbara Piras – perché, in questo modo, riuscirà a coinvolgere il personale nelle ragioni delle proprie scelte. Senza mai calare nulla dall’alto, ma semplicemente comunicando, entrando in relazione”.

Capito che clima si respira alla Demi? E perché le feste dell’azienda sono diventate “uniche al mondo”?

 

di Stefano Ferrio

 

RIVISTA DETERGO

GIUGNO 2016