Lavanderie a gettone, Smart Laundry, le lavanderie selfservice vengono denominate in modo diverso ma la sostanza non cambia. Da luoghi funzionali e di servizio si stanno evolvendo e trasformando anche in luoghi di incontro e di piacevole attesa. Alta tecnologia, rispetto per l’ambiente e un occhio di riguardo al portafogli, elemento quest’ultimo essenziale, in un periodo come l’attuale, in cui i costi energetici sono schizzati alle stelle e gli imprenditori e le famiglie devono fare quadrare i conti.

Un minimo comune denominatore per tutte le aziende intervistate è la versatilità e la personalizzazione della lavanderia self e il pacchetto chiavi in mano è di gran lunga predominate rispetto ad altre offerte. Anche i sistemi di pagamento sono ampiamente versatili e di facile utilizzo e si combinano con il funzionamento intuitivo delle macchine di lavaggio e asciugatura. Il gettone è diventato un sistema di pagamento residuale e sta lasciando spazio a più comodi e funzionali sistemi di pagamento elettronici, come carte e chiavette. E poi l’organizzazione su misura della lavanderia e la gestione minuziosa degli spazi rappresentano un valore aggiunto per tutti. E le novità non mancano anche in vista di EXPOdetergo International 2022…

La lavanderia self-service si trasforma, diventa un ambiente di ritrovo, di scambio sociale e ad alto contenuto tecnologico. Accoglienza, rapidità di servizio e di informazione rappresentano punti focali dello sviluppo futuro di questi ambienti sociali e business. È con questa premessa di carattere sociologico che inauguriamo la conversazione con Carlo Miotto, CEO di IMESA S.p.A.. “Le app saranno il “must have” del momento per una lavanderia selfservice al passo con i tempi che rispetti le esigenze non solo del gestore del negozio, sempre più focalizzato sul rendimento a portata di clic (costi, risparmi, guadagni), ma anche e soprattutto dell’utilizzatore finale, il cui bisogno di efficienza, convenienza e supporto sarà soddisfatto in tempo reale direttamente attraverso il suo dispositivo mobile. Ecco perché in IMESA è nata Laundry For You, la nuova applicazione pensata per entrambe le tipologie di utilizzatore.

Laundry For You è la app di IMESA dedicata al dealer e gestore della lavanderia che permette di monitorare e gestire al meglio il proprio parco macchine oltre alla possibilità di accedere al portale dedicato per la creazione di news e promozioni personalizzate.
L’app prevede, inizialmente, tre principali ambienti:
• l’ambiente News & Community all’interno del quale è possibile caricare promozioni e condividere novità e consigli utili di lavaggio e asciugatura;
• l’ambiente Statistiche dedicato alle performance di funzionamento delle lavatrici, all’interno del quale sono visibili i consumi, i cicli di lavaggio ed altri parametri per avere l’operatività sempre sotto controllo;
• l’ambiente Informazioni Tecniche che, grazie ad una tecnologia d’avanguardia, permette di visionare le informazioni tecniche principali relative alla lavatrice.

Dal lato cliente o “utilizzatore finale”, sarà invece sufficiente scaricare l’app sul proprio dispositivo mobile per accedere alle funzionalità ad oggi disponibili, come ad esempio l’ambiente Community per essere costantemente aggiornati su promozioni in corso ed ottenere preziosi suggerimenti di lavaggio (cicli, chimica) e asciugatura (tempo, temperature) per capi sempre impeccabili, nel rispetto delle fibre tessili trattate.

Naturalmente tutto questo è solo l’inizio di un importante percorso tecnologico che porterà noi di IMESA a rendere questo nuovo servizio sempre più in linea con i bisogni dei nostri clienti arricchendolo di funzionalità efficaci e customer oriented. Con “Stay tuned” Miotto si commiata.

Leader a livello mondiale, Electrolux Professional da oltre 100 anni progetta e realizza soluzioni per le lavanderie professionali. Un marchio divenuto garanzia di affidabilità, produttività e sostenibilità ambientale, che ha fatto dell’eccellenza il principio di ogni attività. Electrolux Professional è riconosciuta globalmente per la completezza delle sue proposte, progettate per rendere più semplice e redditizia la vita di tutti i giorni. Ne parliamo con Andrea Corazza, Direttore vendite di Electrolux Professional Italia. “La tecnologia e la qualità delle soluzioni Electrolux Professional assicurano un lungo ciclo di vita e costi operativi ridotti: bassi consumi di acqua, energia e detersivi, senza compromettere le prestazioni. Macchine compatte, dotate di pannelli di controllo intuivi, che rendono le operazioni di lavaggio semplici ed immediate.

Il microprocessore Compass Pro(r), presente su tutte le lavatrici e gli essiccatoi impiegati in ambito self-service, permette di personalizzare e programmare le macchine, in modo da offrire maggiore flessibilità, efficienza e un contenimento dei costi. Le lavatrici, ad esempio, hanno un sistema di risparmio automatico che determina il peso del carico e aggiunge con precisione la giusta quantità d’acqua. Inoltre, il nostro sistema di precisione rileva automaticamente e corregge gli squilibri del tamburo durante il processo di lavaggio. I nostri essiccatoi, invece, sono dotati di una tecnologia avanzata che riduce drasticamente i tempi di asciugatura e garantisce oltre il 60% di risparmio energetico.

In ambito self-service, l’utilizzo delle soluzioni Electrolux Professional risulta estremamente versatile: dal pagamento a bordo macchina con carte, monete o gettoni alla possibilità di collegare le attrezzature alla maggior parte dei sistemi di pagamento centralizzati esistenti. Le soluzioni Electrolux Professional offrono inoltre la possibilità di monitorare e gestire in maniera ottimale la lavanderia self-service, tramite accesso diretto alle statistiche di prestazioni e funzionamento delle macchine per una riduzione dei tempi di inattività e una miglior pianificazione della manutenzione preventiva”.

Il gruppo Renzacci ha focalizzato una grande attenzione sul selfservice. Ci racconta Marco Niccolini, General Sales and Mkt Director dell’azienda. “Il self-service ha avuto una fase di grande espansione all’inizio degli anni 2000 poi ha risentito delle criticità del mercato dal 2008 al 2016 per poi invece ritornare a crescere negli ultimi anni con una traiettoria di mercato molto diversa. La “batteria” di macchine per il self-service di Renzacci sono fortemente caratterizzate da una forte interattività con il cliente: macchine dotate di facilties come la possibilità di realizzare scontistiche personalizzate, incentivi per i clienti in determinati giorni della settimana, avere informazioni riguardo alla macchina e molto altro… Il proprietario della lavanderia ha la possibilità di avere maggiori informazioni sulla redditività in tempo reale di ogni singola macchina, ma anche di potere interagire con la stessa da remoto, senza necessità di una sua presenza fisica.

Tutto ciò è possibile grazie al Sistema Intellectus, un sistema che ha la tecnologa adeguata per sfruttare gli incentivi di Industria 4.0. Connessione digitale 4.0, certo, ma anche la possibilità, come abbiamo visto, di mettere la lente di ingrandimento sull’andamento economico dell’azienda. Altro elemento fondamentale, nell’ambito self, è l’essicatore a circuito chiuso con totale recupero di flusso d’aria della serie RZ Renzacci che permette di fare a meno delle costose cappe di aspirazione. Per quanto riguarda i servizi offerti dalla Renzacci, ricordiamo anche il servizio di disinfezione con il cabinato ad ozono IGenius, essenziale per igienizzare qualsiasi tipo di articolo e bene di uso quotidiano, ma ha anche un grande successo l’allestimento “Pet Corner”, indicato e pensato per coloro che devono prendersi cura dei nostri amici a 4 zampe”, conclude Niccolini.

Incontriamo Marco Treggiari, che si occupa del marchio Speed Queen di Alliance, il quale sottolinea come “la pandemia – inutile sottolinearlo – ha sconvolto e rivoluzionato anche il mondo del lavaggio professionale. Il settore delle lavanderie self-service, dove Alliance Laundry Systems è presente come leader di mercato con il marchio Speed Queen, non fa eccezione. In senso positivo. Le lavanderie Speed Queen infatti, oltre ad essere cresciute in numerosità (se ne contano oggi più di 200 in Italia in ogni Regione), hanno registrato un interessante e omogeneo aumento di fatturato. A riprova di quanto detto, un indice importante: nel 2021 una nuova lavanderia Speed Queen su due è stata aperta da licenziatari già proprietari di una o più Speed Queen.

La Alliance ha voluto arricchire sempre più la sua proposta mettendo a disposizione degli investitori quella che viene definita una Total Retail Solution. Intorno alle apparecchiature e ad un design ormai affermato è stato sviluppato un programma di social marketing, una piattaforma gestionale e sono state introdotte importanti novità tecnologiche, prima fra tutte il lavaggio con acqua ozonizzata. Ciò consente un solido abbattimento dei consumi elettrici (il lavaggio ad ozono si realizza con acqua fredda), un minor consumo di detergenti e quindi un minor impatto ambientale. Sono ormai più di 50 le Speed Queen che adottano la tecnologia ad ozono e i risultati in termini di soddisfazione del cliente sono notevoli”.

Passiamo ora a Girbau Italia e intervistiamo Massimo Scatto, Sales Director, il quale ci illustra l’offerta dell’azienda spagnola. “Le lavanderie self-service realizzate da Girbau contano su apparecchiature ad elevate performance e ridotti consumi energetici e sulle più avanzate tecnologie di controllo. Le lavatrici Serie HS-High Speed consentono una programmazione semplice ed intuitiva, con funzionalità extra a disposizione della clientela. La loro affidabilità nel tempo permette di contenere al minimo la manutenzione tecnica.

Le asciugatrici Serie ED-Ecodryer possiedono caratteristiche uniche: flusso trans-flow dell’aria calda, doppi pannelli di coibentazione laterali, doppio vetro sull’oblò, controllo di velocità di rotazione, inversione di rotazione, controllo dell’umidità residua della biancheria, programmazione di tempo-temperatura-umidità residua. Grazie al nuovo Sistema SAPPHIRE tutte le apparecchiature della lavanderia self-service possono essere interconnesse e controllate da remoto, su qualsiasi dispositivo elettronico (PC, smartphone, tablet) del titolare della lavanderia.

Egli potrà avere in ogni momento un quadro completo della sua attività: produttività, redditività, eventuali anomalie, cicli quotidiani, ore di picco di lavoro, etc. Il Sistema DMP (Disinfection Monitoring Package) permette di monitorare l’intero ciclo di lavaggio di ogni lavatrice, affinché siano rispettati i parametri prefissati per garantire la completa disinfezione della biancheria”, conclude Scatto.

Per quanto riguarda la detergenza ne parliamo con Stenilio Morazzini, General Manager di Montega®. “Già da tempo, ormai, Montega® conosce i principi attivi e i formulati per garantire un lavaggio igienico e asettico. La crisi sanitaria è stata un’occasione per affinare e mettere a punto i dosaggi e i tempi dei trattamenti in questo senso. Siamo in grado di garantire consulenze specializzate per economizzare energia, gas e rispettare l’ambiente. Montega® è partner dei brand europei specializzati nel settore delle self-service. Per garantire l’efficacia di ogni lavaggio Montega® ha creato una linea di prodotti ad alta concentrazione e competitivi in materia di efficienza, risparmio energetico, qualità e igiene” conclude Morazzini.

“Per quanto riguarda la nostra linea self, ci dice Francesco Ciaponi Responsabile Commerciale di AGA C.O.M. abbiamo dotato le nostre macchine di un programmatore che va oltre le vecchie macchine che avevano quattro programmi fissi e immodificabili. Oggi le nostre macchine hanno a disposizione venti programmi ognuno dei quali è personalizzabile dal proprietario (colori, allestimento ecc.) della lavanderia in relazione alle esigenze di mercato. Ad esempio nelle grandi città e in particolari zone la clientela richiede una cura particolare per determinati capi, e le self-service oggi possono andare incontro a questi bisogni. Personalizzazione vuol dire programma dedicato, step differenziati fino al costo del ciclo.

Come AGA C.O.M. normalmente offriamo un pacchetto chiavi in mano. Ne abbiamo tre, si parte con il pacchetto base Easy self, per poi passare al Laundry Pro, ed infine, il più prestigioso il Premium. Sono pacchetti versatili e personalizzabili. Siamo sul mercato da molti anni e per noi parlano le 450 lavanderie self-service che nel mondo abbiamo realizzato. Siamo molto presenti in Italia, in Europa (il Portogallo è il principale Paese europeo dopo l’Italia con 35 lavanderie aperte nel corso del 2021), in Russia (ne avvieremo una entro marzo) e anche in molti Paesi arabi (Amman, Gedda, Riad ecc.). In questi giorni stiamo lavorando ad una apertura a San Paolo in Brasile. Nell’ultimo anno abbiamo aperto molte lavanderie con il sistema del recupero dell’acqua, cioè il recupero dell’acqua di scarico che permette ai clienti di recuperare il 40% dell’acqua utilizzata.

Per quanto riguarda gli essiccatoi la parola d’ordine è risparmio dei consumi. Essiccatoi a circuito aperto modello Eco Boost con i quali facciamo risparmiare mediamente il 40% dei consumi e poi novità del 2022 stiamo promuovendo il modello a camera chiusa con il quale si abbattono i costi dell’energia elettrica di più di 2/3 (mediamente si utilizzano 15-20 Kw mentre il nostro non consuma più di 6 Kw)”

Brentareno oltre alla bellezza, alla funzionalità e all’eleganza ha soprattutto a cuore l’ecologia, per questo stiamo attenti che i materiali siano il più possibile riciclabili ed infatti i nostri detergenti sono biodegradabili al 99%. Marzio Klos, Amministratore Delegato di Brentareno, ci permette di conoscere in modo esaustivo tutti i macchinari per il self-service. Offriamo la fornitura completa di tutti gli impianti in modo che il cliente abbia il locale pronto senza doversi preoccupare di nulla. La nostra struttura di oltre 2.000 mq ci permette di offrire servizi al cliente a 360°. Abbiamo uno staff che risponde ad ogni esigenza.

Siamo orgogliosi di avere aperto oltre 1.500 lavanderie in Italia e all’Estero e ci occupiamo anche di fornire alberghi, comunità, campeggi e stiamo riscuotendo un enorme successo anche con le marine nautiche e i maneggi. Siamo fieri di aver realizzato la prima lavanderia caffè in Italia che sta riscuotendo un enorme successo. Nelle nostre lavanderie, oltre a lavatrici ed asciugatrici adatte a tutte le necessità, forniamo programmi studiati appositamente per le varie attività come centri estetici, società di calcio, ecc… e studiamo con il cliente, in base alla zona di apertura, la strategia migliore per adattare i programmi alle attività commerciali presenti”.

Alessandro Martemucci, Responsabile Lean Marketing Heart Italiana, ci illustra un segmento di mercato in grande espansione nell’ambito del self service, che in particolare risponde all’esigenza sempre più avvertita relativa al benessere degli animali. “L’ultimo anno ha portato una serie di novità in casa Heart Italiana nell’ambito delle lavanderie self service. In particolare Heart Italiana, da oltre 30 anni nel settore della pulizia professionale, ha messo a punto una nuova gamma di prodotti “Linea Pet”, specifici per le lavanderie self service, nati dalla collaborazione con medici veterinari, pensati per risolvere le esigenze di pulizia e cura degli indumenti per gli animali, con un’attenzione particolare al loro benessere.

I prodotti OXIPET, CLEANPET e SOFTYPET sono tutti ipoallergenici e contengono esclusivamente materie prime nobili selezionate, a basso impatto ambientale e completamente compatibili con le caratteristiche fisiologiche degli animali. Una nuova nicchia di mercato, quella dell’igiene dei pet, che sta riscontrando molto interesse dagli operatori del settore e che fattura circa 30 milioni di euro. OXIPET è un additivo igienizzante organico all’ossigeno attivo, specifico per il lavaggio di tutti i tessuti che entrano in contatto con gli amici a 4 zampe. La sua formula non contiene alcuna sostanza controindicata per i pet come profumi, conservanti e coloranti che possono innescare in loro reazioni allergiche. Il suo principio attivo è particolarmente efficace nel neutralizzare ed abbattere i cattivi odori tipici del vivere quotidiano degli animali sanificando i tessuti. Efficace già alle basse temperature, la sua esclusiva formulazione: smacchia, igienizza, rimuove lo sporco organico (terra, bava, residui organici, vomito), rispettando i colori e i tessuti. Facile da risciacquare, non lascia residui.

Nella fase di prelavaggio CLEANPET è il detersivo ideale perché lava efficacemente a basse temperature, è ipoallergenico, rimuove lo sporco, eliminando i cattivi odori da tutti i tessuti e indumenti degli animali. Infine, per rendere più soffici e leggeri i tessuti, nell’ultima fase di lavaggio consigliamo SOFTYPET. È un ammorbidente ipoallergenico e senza profumi, la sua formulazione dona ai tessuti un effetto morbidezza straordinario. I capi rimangono delicati per diverso tempo e non provoca reazioni allergiche ai Pet”.

Andando oltre i confini italiani e concludendo l’ampio reportage, incontriamo Andrea Barnick, Marketing Manager di wh Münzprüfer, azienda berlinese che si occupa dei dispositivi di pagamento per quanto riguarda le lavanderie self service. “Il dispositivo di pagamento per lavanderie a gettoni EMP 500/CLB di wh Münzprüfer è ora disponibile anche per il pagamento Nexi. Questa soluzione di pagamento 3 in uno offre il pagamento con monete, chiave NFC o telefono cellulare ed è adatta a quasi tutte le lavatrici a gettoni con interfaccia parallela o seriale. L’app per il pagamento mobile “cashless laundry” di facile utilizzo supporta PayPal;

Nexi e il pagamento con carta di credito, che assicura un flusso diretto di fondi dal cliente all’operatore. Ciò rende facilmente possibile un utilizzo in tutto il mondo. Non è richiesta la connessione internet wireless nella lavanderia a gettoni o nel seminterrato. Componenti aggiuntivi come programmi fedeltà, voucher, piastre frontali con incisione laser e accessori per OEM o operatori completano questo dispositivo. Un back-end intuitivo per gli operatori completa questo dispositivo. La gettoniera EMP 500 v7/CLB è stata sviluppata per offrire maggiore flessibilità e rendere le lavanderie più convenienti per utenti e operatori. Senza alcuna modifica meccanica o elettronica della lavatrice si può facilmente ottenere un aumento del numero dei pagamenti”. •

Di Marzio Nava

Detergo Magazine – Numero 2, Febbraio 2022

Previous articleSHOWS&NEWS – EXPOdetergo International 2022, le novità del digitale a supporto del business
Next articleCOVER STORY – Nordic Swan di Christeyns, igiene e delicatezza sui tessuti