Da sempre la Renzacci Spa ha fatto dell’innovazione tecnologica al servizio della qualità il motore ispiratore di tutta la sua attività

Entrando in Renzacci questo importante fattore si intuisce subito per molte ragioni, a partire dal fatto che è un’azienda a doppia trazione in quanto presente sul mercato sia nel lavaggio a secco sia nel lavaggio ad acqua con un catalogo di prodotti che ha un unico filo conduttore, la qualità.
Questa caratteristica la Renzacci la mantiene fin dalla sua nascita nel 1965, momento a partire dal quale l’azienda di Città di Castello (Perugia), è rimasta sempre orgogliosamente Italiana con una proprietà che continua ad investire ogni giorno per combinare una quasi sessantennale esperienza con una straordinaria volontà di innovazione di prodotto e di processo.

Questa strategia vincente è nata dall’artefice di questa impresa, il commendator Azelio Renzacci ed è continuata con i figli Gabrio e Donatella Renzacci che dal 2001 sono alla guida e già la terza generazione sta crescendo con Lucia e Valentina Renzacci per continuare questa importante missione. Passione per il territorio, volontà di contribuire al suo sviluppo industriale e civile hanno costituito gli ulteriori pilastri fondanti della Renzacci, con una visione chiara però ai mercati internazionali come priorità strategica per l’espansione dell’azienda, che oggi è presente in oltre 130 paesi nel mondo.

Infatti solo a titolo di esempio già dai primi anni ‘70 la Renzacci era presente in USA e Giappone e nella seconda metà dello stesso decennio in Cina, ancora prima che questa importante economia si aprisse al libero mercato. Ragione e testimonianza al tempo stesso di questa presenza mondiale sono i numerosissimi brevetti su scala mondiale ottenuti grazie ad un incessante lavoro di ricerca e sviluppo condotto anche con la collaborazione di importanti università ed istituti operanti a livello internazionale.

Tra i tantissimi esempi potremmo citare per ragioni di sinteticità il rapporto con l’Università di Bologna e quello con il dipartimento di microbiologia di Perugia, il quale in particolare ha permesso di congegnare e brevettare un sistema di lavaggio che igienizzasse e inattivasse la presenza dei batteri nei tessuti sottoposti a lavaggio. Per ricordare, poi, la Speed Master, punta di diamante dell’azienda che permette di ridurre del 50% i tempi del normale ciclo di lavaggio.

Vale la pena infine ricordare anche l’attribuzione alla Renzacci dell’importante riconoscimento della SMART LABEL, l’iniziativa promossa da Host-Fiera Milano e da POLI.design (Consorzio del Politecnico di Milano) che premia i prodotti che si distinguono per le caratteristiche innovative in termini di funzionalità, tecnologie, sostenibilità ambientale ed etica. Il riconoscimento è stato conferito per ECOSAVER SYSTEM, il sistema integrato composto da una macchina ad acqua di ultima generazione ed un essiccatore a ridotto consumo energetico con recupero totale del flusso d’aria, che permette di risparmiare il 40% di energia elettrica, fino ad un 60% di minore utilizzo di acqua.

L’azione della Renzacci inoltre non si esaurisce solo nel perimetro dei macchinari per il lavaggio di tessuti: vengono realizzate macchine per il lavaggio delle suole e per il lavaggio dei metalli (automotive, aerospace, settore della refrigerazione, materiali preziosi, come oro e argento). Oggi l’azienda ha davanti a sé molte sfide, tra le quali quella più importante sarà di fornire risposte efficaci alla variabilità della domanda proveniente da ogni angolo del globo, producendo macchinari di qualità, rispettando sempre i due pilastri essenziali del suo modo di fare impresa: INNOVAZIONE e SOSTENIBILITÀ.

È proprio così: la Renzacci investe il 7% del proprio fatturato in ricerca e sviluppo di nuove tecnologie che siano ispirate alla sostenibilità ed all’economia circolare. Anche per questo motivo la gamma Renzacci è oggi una delle più ricche e complete al mondo con oltre 295 tra modelli e versioni per soddisfare le richieste provenienti dai 130 paesi nel mondo in cui oggi l’azienda è presente.

“Renzacci
è sostenibilità,
ogni anno il 7%
del fatturato
investito in ricerca
e sviluppo”

Macchine lavasecco da 6 fino a 160 Kg di capacità, con una incredibile serie di versioni e modelli che utilizzano non solo solventi tradizionali ma anche i natural solvents della nuova serie di BIO LAVATRICI A SECCO. Tra le più importanti vale la pena segnalare l’ultima generazione di macchine della serie EXCELLENCE 2.0, e quelle della serie NEBULA 2.0, tutte studiate tra l’altro per lavorare al meglio con solventi come ad esempio SENSENE®, INTENSE®, SOLVON K4®, GREEN EARTH®, HIGLO® etc.

Macchine lavatrici industriali da 8 fino a 120 Kg di capacità, con una vastissima possibilità di scelta tra le seguenti versioni:
a) versioni super centrifuganti a cesto sospeso;
b) versioni a cesto rigido e centrifuga maggiorata;
c) versioni a cesto rigido e centrifuga regular.

Essiccatori rotanti da 9 fino a 120 Kg di capacità, con ampia scelta tra diversi tipi di modelli e versioni a colonna stacking system. Calandre da stiro: con un’ampia offerta dai modelli più piccoli fino a 3,2 m. di superficie utile di stiro. Questo impegno continuo della Renzacci nel campo della qualità e dell’innovazione è testimoniato anche dalle importanti certificazioni che ha ottenuto nei più vari Paesi, fra cui ETL negli Stati Uniti, EAC (Russia) CSA (Canada), NF in Francia, TÜV in Germania, Workcover Authority in Australia.

“BIOLAVASECCO,
la grande
opportunità
per le lavanderie

Non c’è dubbio infatti che nel mercato a livello mondiale ci sia una rivoluzione in atto ormai chiara e irreversibile nel settore della manutenzione dei capi tessili ed è quella che riguarda la concezione del servizio di quello che una volta veniva chiamato il lavaggio a secco.

Questa rivoluzione si chiama BIOLAVAGGIO A SECCO, che vede l’azione innovativa combinata delle innovative BIOLAVASECCO RENZACCI e dei natural solvents, per offrire risultati mai raggiunti nel trattamento e la manutenzione dei capi. MACCHINARI DUNQUE CHE PERMETTONO PRIMA DI TUTTO DI OFFRIRE UN SERVIZIO CHE OLTRE CHE DI PULITO DI ALTA QUALITÀ PARLA DI BENESSERE, BIOCOMPATIBILITÀ E BIOSOSTENIBILITÀ e non è un caso che l’azienda abbia voluto porre enfasi su questo concetto creando il marchio CLEANBIO, che racchiude in sé tutti questi importanti punti che hanno ottenuto il risultato di rilanciare negli ultimi anni il lavaggio a secco (ora biolavaggio a secco) su scala mondiale.

Questi sono i motivi da cui nascono le nuove BIOLAVASECCO Renzacci della serie EXCELLENCE 2.0 e NEBULA 2.0, che utilizzano la nuova tecnologia “COMBICLEAN SYSTEM™”, l’esclusivo sistema natural cleaning con tecniche di lavaggio multicombinate in relazione al tipo di capo trattato. EXCELLENCE 2.0 e NEBULA 2.0 inoltre utilizzano il Nuovo sistema DSF™ (Dynamic Saving Flow), che riduce notevolmente la potenza installata ed aumenta il RISPARMIO DI ENERGIA di circa il 40%; senza rinunciare ad un tempo di esecuzione del ciclo estremamente ridotto, che la pone al vertice della categoria per PRODUTTIVITÀ E RAPIDITÀ.

Perché oggi si può parlare di pulito di altissima qualità sinonimo anche di salute per il cliente?
Perché La Renzacci ha recentemente messo a punto un nuovo servizio che combina in modo fecondo il concetto di pulito e quello di benessere. È proprio con la rivoluzione del biolavaggio a secco che la Renzacci sta portando in tutto il mondo macchinari che rendono possibile un nuovo servizio dove il concetto di pulito è intimamente connesso a quello di salute e benessere. Per seguire al meglio questo importante cambiamento Renzacci ha creato la biolavasecco dotata dell’esclusivo sistema “SENTINEL ™”, che sfrutta in modo semplice ed innovativo una tecnologia naturale per una profonda ed efficace azione contro virus e batteri.

Una tecnologia estremamente potente, efficace ed affidabile, con una semplicità che significa funzionamento intuitivo ed automatizzato senza necessità di manutenzione periodica e costosi interventi tecnici. Ancora una grande testimonianza di TECNOLOGIA AL SERVIZIO DELLA SOSTENIBILTÀ E BIOCOMPATIBILITÀ.

Finalmente dopo ormai molti anni di continue e dannosissime politiche commerciali per l’industria del lavaggio rivolte ad interpretare il WET CLEANING come antitesi del lavaggio a secco sta emergendo lentamente ma irreversibilmente un periodo di maggiore chiarezza.
Ed in questo contesto è possibile valutare la situazione in modo più sereno grazie anche ad OCEANO, il nuovo metodo RENZACCI di lavaggio in acqua che supera il wet cleaning proprio perché introduce delle tecniche innovative che propongono delle metodiche altamente efficaci di lavaggio in acqua che utilizzano solo lavatrici e prodotti chimici professionali.
Sono tre i pilastri su cui poggia il sistema OCEANO:
1) pulito di alta qualità;
2) sostenibilità;
3) recupero e riutilizzo di energia.

Iniziamo con il rivoluzionario SISTEMA TECHSTREAM, che ottimizza il fattore di carico d’acqua, minimizza lo sbattimento meccanico massimizzando l’azione idrocinetica di lavaggio e delle proprietà dei prodotti. Ciò significa anche alta qualità con cicli di lavaggio e tempi estremamente ridotti. OCEANO può inoltre contare sull’azione combinata dell’esclusivo Sistema Ecocare™ e dell’asciugatrice a circuito chiuso, i quali con i loro numerosissimi sistemi avanzati come ad esempio l’innovativo Superstorage System e il nuovo software del computer, permettono una riduzione consumi di acqua tra il 45% ed il 60% circa e riduzione consumi di energia tra il 20% ed il 40%.

Oceano offre dunque una sostenibilità vera e concreta, evita i consumi di acqua ed energia elettrica riciclandole per riutilizzarle nei cicli successivi, unita ad una semplificazione impiantistica ed edilizia, con l’abolizione di costose cappe di aspirazione e tubazioni esterne di scarico fumi.

Cosa vuol dire veramente oggi essere una azienda 4.0?
Significa poter creare una interazione multimediale costante tra operatore e macchina finalizzata ad aumentare la redditività del proprio business tramite il monitoraggio e l’ottimizzazione continua dei costi e dei ricavi. La Renzacci ha dedicato molte delle sue energie per dotare i propri macchinari di una tecnologia interattiva che permetta al proprio cliente di fare questo: non solo di monitorare i macchinari da remoto, ma anche di interagire con essi sia per compiere operazioni senza bisogno di essere davanti al macchinario, sia di ottenere importanti informazioni sull’analisi dei costi e della redditività della propria attività.

“Renzacci,
un’azienda
realmente 4.0″

Testimoni di questi importanti traguardi sia sul lavaggio a secco che sul lavaggio ad acqua sono i seguenti dispositivi:
MY BRAIN: l’esclusiva app che permette di monitorare ed interagire con la lavasecco come se l’operatore fosse davanti alla macchina guardando l’avanzato computer Renzacci I-BRAIN in azione. Con MY BRAIN l’operatore può ottenere inoltre numerosissime informazioni per seguire la produttività ed i flussi operativi della propria attività, rendendo questa importante innovazione Renzacci ottimale per l’applicazione dei processi legati all’industria 4.0.
INTELLECTUS: l’avanzato sistema interattivo, disponibile sia per lavanderia opl che per lavanderia self-service, che permette di monitorare il funzionamento e la redditività dell’attività in tempo reale, consentendo di calcolare sia i costi di produzioni che l’andamento dei ricavi e della redditività. Intellectus inoltre ha un notevole impatto interattivo con la clientela, consentendo di inviare al cliente numerose informazioni in modo personalizzato. •

 

 

Renzacci SpA Industria Lavatrici
Via Morandi, 13 06012 – Città di Castello – PG – Italy
Tel: +39 075 862961 Fax: +39 075 8559020
Numero verde 800 619401
renzacci@renzacci.it www.renzacci.it

a cura di
Marzio Nava
Rivista Detergo, Numero 9, Settembre 2022