La gestione della relazione con la clientela è un aspetto di marketing strategico che genera fedeltà, aumentando il livello di servizio al cliente e il valore a lungo termine per l’azienda. Oggi è possibile migliorare l’efficienza del servizio clienti e l’assistenza tecnico-commerciale con strumenti digitali semplici e alla portata di tutti.
Molti conoscono l’applicazione di messaggistica WhatsApp, ma in pochi sanno che esiste una versione gratuita pensata per le aziende denominata WhatsApp Business che ha le stesse funzioni della versione consumer, ma risulta utile per supportare i clienti, vendere e inviare a loro importanti notifiche.
A differenza di WhatsApp tradizionale, Whatsapp Business integra il numero di telefono aziendale (fisso o mobile) da cui rispondere per comunicare con facilità con i propri clienti. È possibile inserire il logo, un breve profilo aziendale, gli orari di apertura, l’indirizzo, l’e-mail, il sito web, il numero di telefono, la categoria di prodotto o servizio fornito e alcune informazioni utili. Ma la cosa più sorprendente sta nella possibilità di creare un catalogo interattivo con le foto e i prezzi dei prodotti e servizi offerti, ricevere ordini e rispondere rapidamente ai messaggi che arrivano dai clienti.

 

Risulta molto utile per le aziende nel supportare il cliente nella fase di pre-vendita, per la scelta di un prodotto o nella fase di prenotazione di un servizio, o per ricevere informazioni commerciali legate al prodotto stesso con un link ad una scheda tecnica al sito web aziendale o nella fase di post vendita per segnalare un problema.
Per esempio in Lavanderia è sfruttato con il listino dei trattamenti per prenotare il lavaggio o il ritiro dei capi da lavare, o per ricevere un alert o una comunicazione che il capo è pronto o se è in fase di consegna.
Con WhatsApp Business si ottimizzano costi e tempi perché ci permette di ridurre le chiamate vocali che rappresentano un notevole dispendio in termini di tempo e di risorse soprattutto nelle piccole attività. Inoltre si possono organizzare i contatti o le chat con etichette, per esempio clienti nuovi, clienti potenziali, ordine in elaborazione, ordine in consegna, così da poter tenere traccia facilmente di tutto con un costo vicino allo zero.

di
Alessandro Martemucci,
Marketing Consultant
Officinae Marketing Management

DETERGO
MARZO 2020