MARKETING&CUSTOMER — L’abito fa il monaco, il valore dell’abbigliamento aziendale

0
276

L’abbigliamento da lavoro svolge da sempre un ruolo chiave nell’abbigliamento da lavoro svolge da sempre un ruolo chiave nella comunicazione, perché a seconda del settore in cui si opera ci aiuta a rendere riconoscibile il ruolo di chi lo indossa. La divisa da lavoro è anche un potente strumento di marketing molto spesso sottovalutato dalle aziende, ma che oggi gioca un ruolo chiave nella costruzione dell’identità aziendale e della brand awareness.
In sanità per esempio il colore della divisa ci semplifica il lavoro perché rende immediata la riconoscibilità di un medico rispetto ad un infermiere o ad un operatore sanitario in un ospedale.
Stessa cosa nel settore della ristorazione dove grazie al colore dell’abbigliamento del personale di sala riesco a capire la differenza fra il Maître di sala e il cameriere; sui cantieri l’alta visibilità degli indumenti da lavoro aumenta il livello di sicurezza degli stessi lavoratori grazie ai colori fluorescenti o alle fasce rifrangenti.
Quando entriamo in ambito business oltre all’importanza della riconoscibilità ci sono altre variabili che rendono la divisa un ottimo strumento di marketing e promozione. Per esempio una bella divisa per uno chef con il suo nome ricamato assieme al logo del ristorante stampato in bella vista, serve a veicolare il nome del ristorante e soprattutto viene fissato più facilmente nella mente degli utenti, soprattutto se lo chef è presente sui diverse trasmissioni televisive.
L’utilizzo di uniformi è in grado di valorizzare l’immagine aziendale e di aumentarne la riconoscibilità all’esterno, dando un’idea di ordine e pulizia, e quindi di organizzazione e professionalità.
Un aspetto cruciale nella gestione degli abiti da lavoro riguarda la cura e la pulizia che condiziona in modo determinante lo standing aziendale (credibilità) e la percezione da parte del cliente dell’immagine aziendale, che a seconda dei casi potrà determinare un’experience positiva o negativa incidendo sulla memorabilità del brand. Avere le divise pulite e igienizzate è segno di grande attenzione, professionalità e cura del personale, e trasmette
all’esterno alta qualità del servizio offerto al cliente, specialmente in alcuni ambiti lavorativi, come Ho.re.ca., sanitario e delle industrie del settore alimentare, dove la divisa gioca anche un ruolo rilevante nell’evitare per esempio contaminazioni. Avere una divisa rovinata o sporca è indice di basso livello di attenzione al cliente e soprattutto di basso livello di igiene.
Infine l’abbigliamento da lavoro crea un maggiore senso di appartenenza da parte dei dipendenti che oltre ad identificarsi più facilmente con l’azienda, condividono i suoi valori, aumentano il livello di coesione interna e il livello di responsabilità essendo i primi rappresentanti del brand. Le divise brandizzate permettono inoltre una più facile diffusione del brand per potenziali clienti che non conoscono l’azienda.
Quindi la scelta dell’abbigliamento da lavoro rappresenta un aspetto fondamentale di marketing strategico per le aziende per veicolare il brand in modo semplice e low cost. •

di Alessandro Martemucci, Marketing Consultant
Officinae Marketing Management

Detergo Rivista – Gennaio 2020