Nel panorama commerciale odierno in rapida evoluzione, la trasformazione digitale è diventata un imperativo per le lavanderie industriali che desiderano rimanere competitive. Tuttavia, adattarsi al digitale richiede più che semplici aggiustamenti superficiali. È necessario un approccio strategico e sostenibile nel tempo che coinvolga attivamente tutti gli attori nel processo di trasformazione. Questo è particolarmente vero nel settore delle lavanderie industriali, dove l’efficienza operativa e la qualità del servizio sono cruciali. Sfide del Miglioramento Continuo.

Diverse sfide si presentano nel percorso di miglioramento continuo nella trasformazione digitale delle lavanderie:
Migliorare la qualità delle decisioni: in un ambiente caratterizzato da incertezze tecnologiche e innovative, le lavanderie devono utilizzare dati e iterazioni a basso costo per ridurre il rischio e aumentare le probabilità di successo nell’implementazione di soluzioni digitali.
Sostenibilità delle soluzioni: le soluzioni adottate devono essere sostenibili e coinvolgere attivamente gli attori chiave fin dalle fasi iniziali del processo decisionale. La formazione continua e il supporto sono essenziali per garantire che il personale sia competente nell’utilizzo delle nuove tecnologie.
ROI delle iniziative digitali: le lavanderie devono valutare attentamente il valore complessivo che le nuove tecnologie possono apportare all’azienda. Adottare un approccio basato su piccoli passi e iterazioni a basso costo permette di gestire l’incertezza dell’innovazione tecnologica e digitale.
Collaborazione e cultura del dato: la trasformazione digitale richiede un passaggio da una visione della fabbrica come “black box” a una visione più aperta e collaborativa. Promuovere una cultura del dato è fondamentale per migliorare la collaborazione tra IT (Information Technology) e OT (Operational Technology).

INTELLIGENZA ARTIFICIALE: UN ALLEATO PER L’OTTIMIZZAZIONE.
L’intelligenza artificiale (IA) si sta inserendo sempre più a fondo nel settore delle lavanderie industriali, diventando un potente strumento per ottimizzare i processi e aumentare l’efficienza.

Ecco alcuni esempi di come l’IA può essere già utilizzata:
Analisi dei dati e machine learning: l’analisi dei dati storici e l’applicazione di algoritmi di machine learning possono aiutare a ottimizzare i processi operativi, migliorando così la qualità delle decisioni manageriali.
Automazione robotica: può essere utilizzata per automatizzare attività ripetitive e pericolose, migliorando la sicurezza e la produttività.
Soluzioni di tracciamento e identificazione: possono aiutare a monitorare il flusso dei capi di biancheria attraverso la lavanderia, migliorando la visibilità e la gestione delle scorte.
Analisi predittiva e manutenzione preventiva: l’IA può analizzare i dati dei sensori IoT installati sulle macchine per prevedere guasti imminenti, permettendo di intervenire in modo proattivo e ridurre i tempi di fermo.
Riconoscimento visivo e controllo qualità: con l’IA si può effettuare il riconoscimento automatico di capi e oggetti, per il controllo della qualità dei tessuti lavati e per l’identificazione di eventuali difetti.
Ottimizzazione dei processi di lavaggio e riduzione dell’impatto ambientale: l’intelligenza artificiale può analizzare le caratteristiche dei capi e le macchie per suggerire i migliori programmi di lavaggio e le impostazioni più appropriate, garantendo risultati di pulizia ottimali con un risparmio di acqua, energia e detergenti, ottimizzando i cicli di lavaggio e suggerendo modalità di funzionamento più efficienti per le macchine.
Gestione intelligente delle scorte e della logistica: si possono monitorare i livelli e i fabbisogni d’uso di detergenti, ammorbidenti e altri materiali di consumo, ordinando automaticamente le forniture quando necessario e ottimizzando la gestione degli stock. Inoltre, può essere utile per ottimizzare le rotte di ritiro e consegna della biancheria, considerando fattori come la distanza, il traffico e la disponibilità dei driver, per un servizio più efficiente e puntuale.

La trasformazione digitale, alimentata dall’intelligenza artificiale, rappresenta un’opportunità imperdibile per le lavanderie industriali di migliorare l’efficienza, la qualità del servizio, la sostenibilità e la sicurezza. Abbracciare questa trasformazione con un approccio strategico e collaborativo permetterà alle lavanderie di prosperare nel mercato competitivo odierno e di costruire un futuro più sostenibile e sicuro per tutti. •

di by
ALESSANDRO MARTEMUCCI
Lean Marketing Manager

OFFICINAE LEAN & DIGITAL MARKETING
Via Passarelli 99, Matera (I) – Tel. +39 0835 333321
info@officinae.com www.officinae.com

DETERGO Magazine # Giugno 2024