L’Ergonomia nel nostro settore ha sempre maggiore rilevanza e correlazione con “tempo” e “sicurezza”. Il tempo e il suo utilizzo è fondamentale nello sviluppo dei processi produttivi.

Pochi decimi di secondo di differenza possono voler dire vittoria o sconfitta (ad esempio il cambio gomme in una Formula 1).

I clienti che fanno shopping online non accettano tempi di caricamento superiore ai 3 secondi. Tutto il nostro mondo ruota intorno al tempo e alla sua ottimizzazione specialmente quando parliamo di processi industriali. Con la diminuzione dei tempi di processo e la ripetitività delle operazioni manuali anche la sicurezza degli  operatori passa attraverso lo studio e l’applicabilità dell’Ergonomia alle postazioni di lavoro.

“Ergonomia vista nell’ottica della sicurezza
sul lavoro e dell’efficienza”

 
Con l’Industria 4.0 è necessario pensare in modo diverso e progettare il posto di lavoro e le macchine sulle esigenze dell’operatore per metterlo nelle condizioni di esprimere il suo potenziale al meglio (pezzi operatore/h). Alla Kannegiesser studiamo soluzioni innovative in grado di aumentare l’efficienza degli operatori attraverso sistemi di alimentazione della biancheria e pinze di caricamento disegnate per un approvvigionamento della biancheria costante e agevole. Il sistema di alimentazione a nastri insieme al singolarizzatore di biancheria PickUp 12 U è in grado di incrementare la capacità produttiva di un introduttore standard del 15% .

“Con i nuovi sistemi di introduzione Kannegiesser,
si incrementa la capacità produttiva del 30%”

L’introduttore EMR con il sistema di pinzatura servo-guidato e il buffer di stoccaggio compatto da max. 40 pezzi definisce i nuovi standard di introduzione capi grandi e medi: +30% produttività con lenzuola miste con una media operatore/h di 330 lenzuola su una via. Incremento del 40% nel caso di copripiumini o capi pesanti in generale. La nuova pinza di allargamento è più veloce rispetto alla precedente nella fase di apertura e chiusura di 250 millisecondi (vuol dire che in un’ora di lavoro se considerassimo solo la fase di apertura e chiusura risparmieremmo 900 secondi).

Ogni secondo in un processo industriale “conta”, i tempi passivi viceversa incidono in maniera negativa sul risultato operativo: pensiamo quante volte l’operatore è in attesa della disponibilità delle pinze della macchina con il capo in mano. L’attesa (che di per sé è una perdita di performance) viene aggravata dal peso del capo stesso che influenza in negativo il benessere fisico del dipendente. Con il nuovo introduttore Synchro Remote EMR, il buffer di stoccaggio intermedio consente un’operatività fluida e senza interruzioni al variare delle condizioni di lavoro: mancanza biancheria, pinze di allargamento sature, temporanea assenza dalla postazione di lavoro, variazione di velocità del mangano, cambio programma e così via. La vera rivoluzione industriale è creare la perfetta sinergia tra uomo e macchina mantenendo al centro l’uomo. La postazione di lavoro deve essere costruita intorno all’uomo ed alle sue esigenze: postazioni adattabili in altezza, visuale circostante adeguata, luminosità, riconoscimento veloce delle informazioni e rumorosità.

Esistono diversi tipi di Ergonomia, oltre a quella fisica non si dovrebbe trascurare quella organizzativa ma soprattutto quella cognitiva: pensiamo ad esempio alla percezione degli stimoli ed all’interazione uomo macchina, la capacità cioè da parte dell’operatore di interagire con l’ambiente circostante ovvero i pulsanti di cambio partita, di scarto, le informazioni relative alla tracciabilità dei lotti e quelle operative di gestione della fase di produzione.

Per questo motivo oltre allo sviluppo tecnico dell’introduttore EMR Synchro è stato importante lavorare sulla semplicità del pannello di controllo sinottico “X6” interfacciabile con qualsiasi rete locale ed in grado di fornire tutte le informazioni relative ai maggiori indicatori produttivi per operatore e di linea.

“Ergonomia cognitiva, Kannegiesser introduce
il pannello di controllo sinottico “X6”

 Ed infine l’Ergonomia organizzativa che è propria di sistemi complessi come la lavanderia industriale, pensiamo come uno stoccaggio di 40 pezzi già caricati e pronti per essere introdotti può aiutare nell’organizzazione dei flussi di lavoro: cambio carrelli, cambio cliente, rotture dei nastrini di trascinamento e ceratura delle conche. Tutte queste operazioni, con il Synchro EMR, hanno un impatto minimo sul decremento della produttività della linea di stiro.

Con l’EMR Synchro abbiamo proprio pensato a tutte le Ergonomie del sistema produttivo in modo compatto, efficiente e veloce.

“C’è chi segue l’innovazione e chi la crea. Noi la creiamo” •

Kannegiesser Italia
Via del Lavoro, 14 – 20090 Opera Mi (Italy)
Tel.Ph: + 39 02 5760 6000 fax: +39 02 57 60 49 33
info@kannegiesser.it – www.kannegiesser.com

di Marzio Nava Direttore Responsabile Rivista Detergo

Aprile 2020