Home » Topnews » DEFECTS – Resin-coated fabricsDIFETTI – Tessuti resinati

DEFECTS – Resin-coated fabricsDIFETTI – Tessuti resinati

DEFECTS

Resin-coated fabrics

Fabric deterioration, appearing as light-colored spots, a sticky layer or crinkling effect, in areas prone to chafing such as the collar and shoulders and on the band underneath.

DIFETTI

Tessuti resinati

Degrado del tessuto nella zone maggiormente sottoposte a sfregamento quali collo e spalle (chiazze chiare, mano collosa, grinzature) e nella banda applicata sul fondo.

The fabric used to manufacture the garment was made by combining outer fabric with a polyurethane resin film using an adhesive.

As shown in the following photos, an accumulation of resin can be seen in the defective areas.

Deterioration of the adhesive and its liquefaction, resulting in the formation of light-colored resinous spots and bubbles, can be caused by various factors. One of these factors is a flawed cross-linkage of the adhesive which, over time, undergoes a process of hydrolysis. Hydrolysis consists of fragmentation of the adhesive polymer due to humidity and ageing. In other words, the polymer breaks and the adhesive becomes sticky.

In many cases, in order to give fabric a softer texture, the cross-linking of the adhesive is not carried out completely. An incomplete cross-linking can cause hydrolysis of the adhesive, resulting in a sticky film.

In addition to a flawed and incomplete cross-linking of the adhesive, rubbing stress during wear, as well as exposure to sweat or alcohol-based products such as deodorants, perfumes, and the like, may have produced the reported defect.

Prevention 

When dealing with resin-coated fabrics, carefully check for shiny whitish spots on the edges and raised areas. Rub the fabric with your fingernail and/or thumb and check for marks.

Inform the customer that any rubbing during wear and care causes whitish spots due to resin deposits.

Have the customer sign a liability disclaimer.

Il tessuto utilizzato per la confezione del capo è stato realizzato accoppiando il tessuto esterno con un film di resina poliuretanica,  mediante un collante.
Nelle zone difettate si nota un accumulo di resina come risulta dalle foto seguenti.

Le cause che possono aver dato luogo al degrado del collante, e alla sua fluidificazione con formazione di chiazze resinose e bolle, sono riconducibili a vari fattori quali ad esempio  una  non perfetta reticolazione del collante che  nel tempo ha subito un processo di idrolisi. Per idrolisi si intende la frammentazione del polimero collante per effetto dell’umidità e dell’invecchiamento (il polimero si rompe  e diventa appiccicoso).
Spesso per dare ad un tessuto una mano  morbida l’operazione di reticolazione  del collante non viene  del tutto completata.  Una imperfetta reticolazione  può determinare l’idrolisi del collante  e causare l’appiccicosità  del film.
Le sollecitazioni di sfregamento durante l’indosso, il sudore, i prodotti a base di alcol (deodoranti, profumi, ecc.) in aggiunta ad  una non perfetta  o incompleta reticolazione del collante possono aver dato luogo al difetto lamentato.

Prevenzione
Nei tessuti resinati controllare attentamente l’eventuale presenza di chiazze biancastre e lucide sui bordi e nelle zone maggiormente spessorate. Sfregare con l’unghia e/o il pollice per verificare se il  tessuto segna.
Avvisare il cliente che qualsiasi sfregamento di indosso e durante la manutenzione provoca chiazze biancastre per deposito di resina.
Fare rilasciare dichiarazione di manleva.

Check Also

COVER STORY — Barbanti, macchine per lo stiro di puro genio “Made in Italy”

Talmente apprezzate e ammirate che nel mondo si è ormai formata una “community” di affezionati clienti …