Home » COVER STORY » COVER STORY – Ecolab, innovazione sostenibile

COVER STORY – Ecolab, innovazione sostenibile

Ecolab, con un fatturato nell’anno 2015 di circa 13,5 miliardi di dollari e 47.000 dipendenti (oltre 660 in Italia), è leader globale nel settore della pulizia, dell’igiene e della sanificazione per la sicurezza alimentare, la prevenzione delle infezioni e la salute pubblica. E ora si giova di una nuova sede,
inserita nel Parco Tecnologico di Vimercate

Ecolab contribuisce a rendere il mondo un luogo più pulito, più sicuro e più sano, grazie a differenti divisioni, che operano nei settori della salute, dell’industria alimentare, dell’ospitalità e delle lavanderie industriali, dell’energia: fornisce una grande varietà di servizi e soluzioni, per soddisfare le esigenze di pulizia e di igiene di tutti i clienti in oltre 170 paesi nel mondo.
Il 23 marzo, è avvenuta l’inaugurazione della nuova sede di Ecolab Italia nel nuovo edificio parte dell’innovativo parco tecnologico ecosostenibile “Energy Park” a Vimercate. Ecolab, ha trasferito la nuova sede amministrativa italiana a Vimercate, a pochi km di distanza dalla precedente sede. I vecchi uffici erano posizionati nel vecchio business center Colleoni ad Agrate Brianza.

La nuova “casa” di Ecolab Italia all’interno del parco tecnologico
ecosostenibile Energy Park (Vimercate)

La cerimonia di inaugurazione si è svolta alla presenza di dipendenti europei e italiani, circa 120 quelli della nuova sede. Con il sindaco di Vimercate Francesco Sartini, che ha tagliato ufficialmente il nastro, e gli architetti Paolo Garretti, progettista di Energy Park e Mauro Ferroni, amministratore di Segro, società proprietaria dei nuovi palazzi del progetto “Energy Park”. A fare gli onori di casa Alberto Serafini, vicepresidente per il Sud Europa: “Era tempo di trovare una nuova sede per Ecolab Italia”, ha esordito, e ha poi proseguito il discorso inaugurale nella grande hall piena di dipendenti: “Con il progetto Galileo ci eravamo prefissati l’obiettivo di dare a tutti noi un gran bel posto dove lavorare. Credo che l’obiettivo sia stato centrato scegliendo una location moderna a pochi chilometri di distanza da quella precedente.

Taglio del nastro da parte del sindaco di Vimercate Francesco Sartini
Francesco Sartini, the major of Vimercate cuts the ribbon

Darrell Brown, Executive Vice President and President, Europe

Fin dall’inizio è stato chiaro che Energy Park sarebbe stata la nostra scelta migliore”

L’architetto Garretti ha spiegato il concetto e la filosofia alla base di Energy Park e ha sottolineato gli aspetti di innovazione, sostenibilità ambientale e qualità di vita alla base del progetto.
Sono state implementate strategie ed azioni ambientali e sostenibili, per fornire risparmi energetici e offrire al meglio un posto di lavoro unico e confortevole negli edifici del parco tecnologico, nel massimo rispetto per l’ambiente: studi sul percorso del sole e ottimizzazione del fattore bioclimatico consentono di avere minima dispersione luminosa e riduzione del riverbero solare, riduzione della generazione di acqua di scarico e potabile, utilizzo di risorse e materiali riciclabili, riscaldamento solare in inverno e raffreddamento passivo sono alcuni degli elementi distintivi.
Le aziende presenti in questi edifici all’interno dell’Energy Park sono state scelte grazie al fatto che i loro standard rispecchiano il concetto di sostenibilità ed innovazione scelto dall’architetto Garretti per l’Energy Park.

Alberto Serafini (VP e Market Head South Europe)
insieme a Tim Mulhere, EVP e Presidente, International Regions

Rilevanza del brand, visibilità degli edifici e facile accesso dalle città vicine, connessione con l’ambiente
con la presenza di grandi aree verdi tutt’attorno contribuiscono a rendere unico e speciale la natura di questa nuova sede.
Darrell Brown, vicepresidente esecutivo e presidente per l’Europa di Ecolab, ha detto: “Questo è sicuramente uno degli uffici più belli in Europa”.  Ecolab ancora una volta mette al centro di qualsiasi attività il benessere delle persone che ci lavorano, offrendo al tempo stesso i migliori standard in termini di sicurezza, comfort e innovazione”. Della stessa idea, il presidente Tim Mulhere, che ha ribadito come l’attenzione alla qualità del luogo di lavoro per i propri dipendenti sia “centrale” per Ecolab.
Il sindaco Francesco Sartini ha poi sottolineato: “Risulta evidente come la scelta di questa sede sia il risultato dell’operato di persone appassionate. Il lavoro fatto all’interno di questo edificio e nell’ambito di tutto il complesso di Energy Park legato al tema della sostenibilità ambientale e risulta quindi molto importante per quest’area”.

Gli stessi standard di sostenibilità innovativa che vediamo nella nuova sede di Ecolab Italia sono anche i fondamenti del business aziendale e in particolar modo delle ultime innovazioni della divisione Textile Care.
Ecolab è attenta nel preservare le risorse del pianeta, ridurre l’impatto ambientale, e fornire soluzioni e servizi sostenibili.
La domanda da parte delle lavanderie di soluzioni sempre più “pulite”, eco-sostenibili e al tempo stesso
attente ai costi totali ha portato Ecolab a lavorare su queste, differenti offerte:
• Formulazioni innovative più sostenibili, come l’ultima generazione di emulsion compatte e facilmente risciacquabili (Performance® emulsion, Oxyguard emulsion)
• Completa gamma di prodotti a marchio ecologico certificato EU- Ecolabel o Nordic Ecolabel Nordic
Swan: detergenti, rinforzanti tensioattivi, candeggianti a base ossigeno e ammorbidenti con certificazione di prodotto, più il programma di lavaggio Oxyguard™40 certificato EU-Ecolabel, che rispettano le differenti esigenze dei clienti in termini di processi di lavaggio efficienti e sostenibili.
• Processi di lavaggio a bassa temperatura per preservare acqua ed energia (Oxyguard™40 & Perfomance ™40).
• Ottimizzazione di processi delle lavanderie, analisi di dati e reporting in tempo reale: enVision™|365 Process Intelligence sarà lanciato a breve e rappresenterà la nuova piattaforma sviluppata per monitorare i parametri di lavaggio critici delle lavanderie, 365 giorni all’anno. La piattaforma informatica sarà in grado di fornire al “laundry manager” tutte le informazioni necessarie per meglio controllare la qualità dei tessuti e migliorare la produttività della lavanderia.
A Ecolab è stata scelta l’innovazione nell’emulsione per disporre di detergenti liquidi principali in differenti programmi di lavaggio, con speciale tecnologia “per fare di più con meno”!
La particolare natura delle emulsioni, di tecnologia brevettata, garantisce risultati di lavaggio brillanti in differenti condizioni di durezza dell’acqua, di presenza di metalli, di diverse tipologie di sporco: le “emulsion” sono detergente liquido one-shot, e contengono uno special mix di tensioattivi, sbiancanti ottici, agenti complessanti e anti-rideposizione, attivi anti-ingrigimento.
Insomma tutti i componenti necessari per lavare, tranne il candeggiante!
Grazie alla loro speciale natura “compatta” (contengono meno acqua dei normali detergenti) queste emulsioni possono incorporare componenti normalmente insolubili in acqua, senza rischio di separazione. Ecolab ha sviluppato una nuova generazione di emulsion, efficienti già alle basse temperature, grazie ad un mix special di innovative tensioattivi e altri ingredienti attivi.
Sono facilmente risciacquabili ed esiste anche la versione EU-Ecolabel o Nordic Swan.
Grazie a questa tecnologia usata per il detergente principale sono stati creati programmi di lavaggio altamente efficienti, come OxyGuard™40 e Performance® Industrial, rispettivamente con Oxyguard emulsion, e Performance® emulsion. Queste differiscono nella tipologia e nel contento di: tensioattivi, che lavorano su sporco di tipo grasso, olio, agenti complessanti e antiridepositanti e attivi anti-ingrigimento.
Un altro passo importante all’insegna dell’innovazione sostenibile è l’utilizzo di una nuova tecnologia impiegata per lavare al meglio gli abiti, consentendo di preservare le loro caratteristiche tecniche intatte e al tempo stesso di rimuovere in modo efficace lo sporco grasso, olio e di natura minerale intrappolato nelle fibre: si tratta della SRT, detta anche “soil removing technology”, che combina gli ultimi sviluppi in campo chimico per attivi impiegati ad interagire con le fibre. Questa tecnologia impedisce allo sporco di ri-depositarsi sulle fibre e le rende facilmente lavabili.
Nel programma Performance® Industrial sono state sviluppate nuove formulazioni facili da risciacquare e con nuovi componenti alcalini più sicuri per le fibre.
Performance® Emulsion, Performance® Ultraboost e Performance® booster lavorano insieme in perfetta sinergia, per adattare il loro potere emulsionante ed antidepositante allo sporco e ai tessuti: massima efficienza di lavaggio combinata alla miglior protezione possibile dei tessuti.
Tutte queste soluzioni consentono di ottenere molteplici benefici per i clienti:
– livello di bianco estremamente elevato
– colori sempre brillanti anche dopo lunghi cicli
– qualità eccezionale di lavaggio
– perfetti risultati di igiene e disinfezione, certificati RKI e approvati dal ministero della Salute, grazie all’ampio spettro di azione a 40°C (Dermasil emulsion & Ozonit 40), 55°C e 65°C (Perfomance® emulsion/Oxyguard emulsion & Ozonit & Ozonit Performance®). •

ECOLAB S.r.l.
Via Trento 26 – Torri Bianche – 20871 VIMERCATE MB
Tel. +39 039 60501 Fax +39 039 6050300
www.it.ecolab.eu

a cura di Stefano Ferrio

Rivista Detergo – Giugno 2017

Check Also

EVENTI – Fra un anno EXPOdetergo International Si punta a un’affluenza record di visitatori, da tutti i comparti produttivi

A dodici mesi esatti dall’inaugurazione già assegnati tre quarti degli spazi,  mentre gli oltre 156 espositori iscritti …