Home » News » Italia » AZIENDE DI SUCCESSO – Clean Italia, una squadra per lanciare il “Nuovo Carburante”

AZIENDE DI SUCCESSO – Clean Italia, una squadra per lanciare il “Nuovo Carburante”

 

ILSA, MANARA, MIELE, MEDIA IMPIANTI e VEIT: partnership a cinque per foto di primacopertina_esecutivodiffondere macchine, prodotti e filosofia del Non Consumo, necessario se si vuole produrre risparmiando

Il “Nuovo Carburante”?

Siccome trovarlo, in questo mondo sempre più freneticamente alla ricerca del Nuovo – energetico e filosofico in un colpo solo – equivale alla ricerca del Sacro Graal, ecco formarsi una Tavola Rotonda di imprese collegate alla lavanderia. Ognuna con una “spada”, ovvero un talento, da mettere in gioco nella fantastica Impresa.
Tutto ciò ha quanto mai un senso puntando al Nuovo Carburante.
Inteso nella sua accezione più ampia, di propellente per spostamenti culturali, e non meramente fisici. Quello che, non solo nella lavanderia, finalmente rivoluzionerà la vita e i costumi di miliardi di abitanti del pianeta Terra.
La risposta è in due lettere, NC.
Da tempo sono in molti a investire su questo acronimo, NC, buono per l’italiano Non-Consumo, come per l’inglese “Non-Consumption”. E una delle sue manifestazioni più azzeccate e cariche di prospettive viene dal mondo della lavanderia a secco.
Nome, anzi “titolo”: “Clean Italia”. Ecco la sua storia. Film ormai in pieno corso, e ispirato a un “lieto fine” in costante divenire, legato a principi oggi irrinunciabili come Energia Pulita, Salute Ambientale, Monitoraggio dei Consumi.
2222Documento20001Per introdurla, non è fuori luogo ricorrere a un po’ di sana filosofia. Secondo la quale, la bellezza della vita consiste nel trovare soluzioni illuminanti non solo nei testi della sapienza, ma anche nelle più quotidiane forme di un ingegno umano che significa impresa, progetto di sviluppo, crescita di un’economia utile alla collettività e non solo allo sviluppo dei singoli soggetti.
“Una storia, please” si sente chiedere a questo punto.
Eccola servita. Titolo, per l’appunto, “Clean Italia”.
Che già cattura per l’unione, così sonoramente naturale, fra il termine inglese “clean”, pulito, con il dolce nome del nostro Paese. E che, immediatamente dopo, ci porta a considerare la possibile esistenza di una “Clean Italy”, di un’Italia trasparente nascosta fra le pieghe della sua ingovernabilità e dei suoi radicati malcostumi.
2Documento2La prova che questo Paese esiste nasce dalla risposta a una domanda ben precisa: “Nella lavanderia a secco è possibile produrre una ricchezza globale? Ovvero il profitto di chi la offre sul mercato, assieme al benessere non solo dell’utenza, ma dell’Ambiente circostante?”.
La risposta “sì” è possibile grazie al progetto Clean Italia, dove si ritrovano alla pari cinque soggetti, dalla storia e dall’identità quanto mai diverse e, proprio per questo motivo, portatori di valori positivi che, in una sinergia del genere, si moltiplicano in modo esponenziale. In ordine alfabetico si tratta di:
Ilsa, che progetta e costruisce dal 1978 sistemi di lavaggio a secco a basso impatto ambientale, pensati per offrire soluzioni efficaci in tutti gli ambienti di lavoro.
Manara, che progetta e realizza generatori a gas dal 1997, forte di una storia trentennale nel settore delle lavanderie.
Miele, che produce e distribuisce macchine per lavanderia affidabili e performanti, montate in dodici stabilimenti sparsi per il mondo.
Media Impianti, specializzata da oltre vent’anni in avviamento di negozi di lavanderia, realizzazione di laboratori di follatura, sistemi di wet clearing.
Veit, che da oltre mezzo secolo produce una gamma completa di macchine per lo stiro, con una continua ricerca di soluzioni innovative, finalizzate al risparmio energetico.
Made in Italy Ilsa, alto artigianato Manara, marchio globale Miele, regia di impresa Media Impianti, stiro di eccellenza Veit. E’ chiaro che, unendo questi talenti, la squadra che ne nasce è non solo completa in ogni reparto, ma anche attrezzata per ogni sfida innovativa proposta dal Mercato Globale.
Da cui si capisce quanto “l’unione fa la forza, ma anche la differenza”. Più che uno slogan, una dichiarazione di principi, tesa verso quel “Nuovo Carburante”, globale e non invasivo, ecologico e leggero, diffuso e adattabile, di cui si rinviene traccia in un’attività di Clean Italia ben distribuita fra consulenza specializzata, progettazione di attività efficienti e workshop formativi di eccellenza.
3333Immagine Redazionale [modalità compatibilità]0001Da qui nasce un “Nuovo Carburante” principalmente rivolto a quelle lavanderie italiane che costituiscono l’ossatura di un sistema industriale virtuoso e storicamente riconoscibile, oltre che proiettato verso un futuro irrinunciabile.
Il percorso è chiaro, ampiamente certificato dagli affollati Green Power Energy Workshop che Clean Italia ha già organizzato in varie parti d’Italia per imprenditori e operatori della lavanderia, da coinvolgere in una ricerca del Nuovo Carburante che porta a generare un risparmio energetico compreso fra il 20 e il 30%.

Talmente chiaro, come cammino verso il Nuovo che, dopo un 2013 dedicato alla capillare diffusione del messaggio, nel 2014 Clean Italia passerà alla fase due, entrando in sinergia con le prime aziende di eccellenza conquistate da un così lungimirante progetto.
Così da rendere ancora più reale, nonché utile alla comunità, questo Nuovo Carburante.

logo_cleanCLEAN ITALIA
Via Pian dei Ratti, 63
16040 Orero GE
Tel. +39 0185 334963
Fax +39 0185 1835576
e-mail: info@cleanitalia.eu
www.cleanitalia.eu

Questo post è disponibile anche in: Inglese

Check Also

EVENTI — EXPOdetergo International 2018, ultimi metri liberi Due ricerche faranno il punto sul mercato della lavanderia

Metri quadrati venduti 15mila184,5 su 17mila disponibili. Espositori diretti che li hanno acquistati, 197. Ormai siamo …