Home » News » Italia » AZIENDE DI SUCCESSO — Battistella, lo “stiro global” in quarant’anni di invenzioni

AZIENDE DI SUCCESSO — Battistella, lo “stiro global” in quarant’anni di invenzioni

Tutta la salute e la creatività di una ditta di famiglia nel brand che da Rossano Veneto esporta oggi in tutto il mondo macchine adattate alle esigenze dei più vari clienti. Una bellissima storia, iniziata in un garage da papà Guerrino e oggi splendidamente continuata da suo figlio Daniele

COPERTINA NOVEMRE 0007_MG_1738_6Sri Lanka chiama Rossano Veneto via telefonino. C’è un topper da adattare alle braghe dei singalesi. Dal display del cellulare al video del computer il passo è così breve, che nel giro di un giorno il topper ha la modifica giusta e l’affare è fatto, Battistella cancella ottomila chilometri di distanza in tempo reale e, tramite macchine per lo stiro marchiate BG, diventa ancora più di casa nello Sri Lanka. Così come succede da anni in Nuova Zelanda, Brasile, Polonia, Egitto e altri quaranta Paesi sparsi per il globo terrestre.
0304_MG_2649Sacrificio, genio, avventura, famiglia, spirito di impresa, vocazione “global”, interazione con uomini e mercati. La semplice parabola del topper singalese fa già intuire come questa della “Battistella Macchine per stirare” sia una storia perfetta, fatta perché chi la legge possa non solo emozionarsi, ma anche capire qualcosa di prezioso sul settore dello stiro, sui mutamenti epocali del comparto tessile, sull’evolversi della lavanderia e, più in generale, su come si è trasformata negli ultimi vent’anni una regione chiave dell’economia italiana chiamata Nordest.
E’ questa l’importante verità affiorata durante le celebrazioni dei primi quarant’anni della Battistella, un 0277_MG_2531intero week end in cui la fabbrica di Rossano, in provincia di Vicenza, ha aperto le sue porte a centinaia di invitati, arrivati a festeggiarla da ogni parte del mondo: clienti storici e nuovi, importatori, imprenditori e manager di altre aziende della lavanderia e del tessile. Tutti puntualmente appassionatisi a un’epopea di impresa che, basata su nomi femminili, partì nel 1975 dall’avventura di una Eva, prima gloriosa tavola per lo stiro, ai fasti attuali di una Circe, gioiello di stira-camicie professionale la cui maneggevolezza, accuratezza e rapidità esecutiva sono sotto gli occhi di quanti la ammirano in video nel sito aziendale.
Occasione imperdibile, questa dei primi quarant’anni. Ovviamente per la magnifica festa offerta dalla Battistella, la mattina in fabbrica a fare gli onori di casa agli invitati, e la sera a intrattenerli nel fastoso ricevimento che ha avuto per teatro il vicino, medioevale castello di Marostica.
Ma occasione da non perdere anche per come ha raccontato a un grande pubblico di addetti ai lavori la storia esemplare e appassionante di un marchio di fabbrica squisitamente unico. Il cui presente è ottimamente sintetizzato dall’attuale titolare dell’azienda, Daniele Battistella, splendidamente affiancato 0223_MG_2350dalla moglie Angela. “Nel 2015 si progetta e si produce secondo modalità che erano impensabili quando mio padre Guerrino avviava l’attività, nel pieno degli anni settanta. Oggi è come se si lavorasse tutti in un immenso open space virtuale, dove in qualsiasi momento ognuno può connettersi con chicchessia. E’ doveroso programmarsi, però con margini sempre aperti di adattabilità, perché il quadro generale, nonché i particolari, sono soggetti a cambiamenti perpetui”.
“E’ fondamentale essere sempre connessi e pronti – continua Daniele Battistella – perché una mail, una chiamata sul cellulare, un video innescano procedimenti che richiedono rapidità di esecuzione, e spirito da consulenti oltre che da venditori. Vedere, capire e risolvere sono i tre passi che solitamente portano a un nuovo affare fatto”.
0184_MG_2236Modi e tempi di produzione semplicemente impensabili quarant’anni fa, quando questa bella favola iniziava nella durezza e nel sacrificio. “Giorni memorabili – ricorda Guerrino Battistella, padre di Daniele, nonché fondatore dell’azienda – quelli in cui ho fatto il grande salto. Lavoravo già nel settore, ma per una ditta che aveva iniziato ad andare male. Per cui, fatto tesoro dell’esperienza che avevo accumulato da dipendente, ho pensato che potevo mettermi in proprio. Mi sono chiuso nel garage di casa e ho iniziato a progettare e costruire la prima macchina, provvedendo da solo a ogni dettaglio di taglio e piegatura della lamiera, montaggio, 0115_MG_4965verniciatura. Nel frattempo mia moglie Amabile, che

 

0100_MG_2018

ha sempre dato un contributo indispensabile all’azienda, provvedeva a cucire a macchina le tele con cui sperimentare i primi prototipi”.
Tempo un paio di settimane, ed Eva è pronta a presentarsi sul mercato. Il successo non tarda ad arrivare e, se premia il coraggio dimostrato da Guerrino Battistella, ciò è dovuto, sin dall’inizio, a un’impronta di famiglia che per i clienti significa affidabilità e disponibilità. Se ne accorge molto presto il figlio di 0414_MG_3064Guerrino e Amabile, Daniele Battistella, che da bambino prova l’orgoglio di accompagnare papà nelle prime consegne. Cosicché, una volta adulto, possiede davvero tutto il dna, familiare e aziendale, per entrare nell’azienda di cui oggi è il titolare.
“E’ chiaro che negli anni ’80 e ’90 – ricorda Daniele – la nostra azienda era perfettamente integrata in un Nordest ancora caratterizzato da un indotto del tessile dominante in Italia e nel mondo, molto articolato, creativo, generatore di business. Abbiamo iniziato servendo quel settore che, come noto, si sviluppava soprattutto in zone a noi contigue, del Trevigiano e del Vicentino. Solo con l’insorgere della crisi del tessile, verso l’inizio del nuovo millennio, abbiamo iniziato a spostare giocoforza il nostro raggio d’interesse verso il settore della lavanderia e, inevitabilmente, ci siamo messi, anzi, mi sono messo a viaggiare sempre più spesso, sempre più lontano”.
CircePrende così corpo la fisionomia della Battistella quale oggi la conosciamo, marchio BG che va a inserire la propria freschezza di ingegno e la propria vivacità di marketing nel contesto di un settore dello stiro dove la tradizione italiana è in modo incontestabile, nonché da sempre, numero uno al mondo. “Abbiamo subito imparato a muoverci con idee chiare e attenzione – spiega Daniele Battistella – sapendo di poter affiancare alle eccellenze di marchi storici del made in Italy, soprattutto lombardi, la nostra intraprendenza tipicamente Nordest, nonché la nostra attitudine a esplorare nuovi mercati nel sud del mondo”.
I risultati si sono toccati con mano durante le giornate del quarantennale, dentro una fabbrica che parla da sola con i suoi 8mila metri quadri di superficie utilizzata, e la sua articolata produzione che rivolge ai settori industriale e semiprofessionale una gamma sempre più ricca di tavoli da stiro, generatori di vapore, 0260_MG_2461smacchiatrici, topper e presse. Tutto quanto dà vita all’attuale, magnifico e sempre più invidiato catalogo BG, dove, attraverso nomi mitologici attribuiti a macchine come Andromeda, Argo e Sagittario, si prende visione di una tecnologia magistralmente declinata in soluzioni aspiranti, vaporizzatori, pannelli elettronici, sistemi di caldaia duttili ed efficienti. Con un occhio sempre rivolto alle reali condizioni di lavoro in cui si può operare in una lavanderia o in un laboratorio tessile del nord Italia come dello Sri Lanka.
Da Eva a Circe, è la storia, bellissima e inimitabile, di Battistella e del marchio BG.

0439_MG_3162

1975 logo Catalogo ind-001Battistella B. G. s.r.l.
Via Bessica 219
I – 36028 Rossano Veneto (Vicenza)
Tel. +39/0424 549027 – 540476
Fax +39/0424 549007
www.battistellag.it – info@battistellag.it

Rivista Detergo – Novembre 2015

Check Also

Maestrelli, da 83 anni inventa il “nuovo” per le lavanderie di tutto il mondo 

MAESTRELLI è una delle maggiori aziende produttrici dell’industria del lavaggio a secco, con oltre 40mila …